Main partner:

Sara Buluggiu, Rubicon Project: «I clienti italiani vogliono qualità»

Secondo la Sales Director per il Sud Europa di Rubicon Project, è finito il tempo  in cui il Programmatic serviva solo a monetizzare l’invenduto. Oggi è possibile fare molto di più, e il mercato lo ha compreso

Alessandra La Rosa
13 ottobre 2015
Sara-Buluggiu_Rubicon_Project
Sara Buluggiu

L’Italia è in prima linea per quanto riguarda la rivoluzione programmatica. E’ questa l’opinione di Sara Buluggiu, Country Manager per l’Italia e Sales Director per il Sud Europa di Rubicon Project. «Tutti i maggiori player italiani hanno deciso di iniziare a sfruttare le potenzialità del programmatic. Non per nulla abbiamo deciso di aprire il nostro ufficio a Milano quest’anno, aumentandone anche l’organico, e non siamo gli unici. Ormai tutti i maggiori attori del settore hanno scelto di investire in questo mercato che dimostra di avere le giuste potenzialità e skills».

Quali sono i valori chiave che distinguono il posizionamento di Rubicon Project nel nostro mercato?

Il team italiano di Rubicon Project offre a editori di alto livello e sviluppatori di app la propria consulenza per sfruttare al meglio i marketplace privati e l’automated guaranteed a fronte di una domanda da parte degli acquirenti italiani sempre più focalizzata sulle inventory di qualità. Rubicon Project in Italia, infatti, collabora da tempo con i principali editori e brand, nonché con i maggiori operatori di pubblicità europei e leader mondiali.

Gli editori a volte sono un po’ timorosi nei confronti del programmatic, perché hanno paura di deteriorare il valore della propria inventory. Qual è il vostro consiglio?

Alcuni credono ancora che il programmatic si limiti a monetizzare la cosiddetta “remnant inventory”. In realtà quello è solo stato il punto di partenza. Da allora la tecnologia si è evoluta con lo scopo finale di aiutare gli editori a ottenere la migliore monetizzazione possibile per ogni singola impression a disposizione. Oggi gli editori possono sfruttare ad esempio i nostri prodotti Native e Guaranteed Orders. Il native infatti fornisce una soluzione al problema legato allo spostamento degli utenti dal desktop al mobile. Allo stesso tempo aiuta gli acquirenti a superare una certa riluttanza nei confronti della pubblicità mobile e a migliorare l’esperienza dell’utente nel suo complesso. Guaranteed Orders è un ulteriore passo avanti che permette di pianificare programmaticamente le campagne, partendo da volumi e prezzi concordati in anticipo, rendendo così il processo molto più efficiente e immediato. Guaranteed Orders permette di raggiungere un pubblico mirato, inoltre libera tempo e risorse che acquirenti e venditori possono impiegare per creare campagne più efficaci e creative.

Recentemente avete siglato una partnership con RAI: cosa rappresenta questo accordo per il Programmatic in Italia?

La Tv pubblica italiana è solo l’ultimo editore in ordine di tempo ad avere scelto di adottare il programmatic per la vendita degli spazi pubblicitari. La collaborazione prevede che le inventory Rai di alta qualità, Rai.tv, Rai.it e le varie proprie app e sito mobile, siano messi a disposizione degli inserzionisti italiani tramite la piattaforma tecnologica di Rubicon Project per rendere più efficace e automatizzato l’accesso ai loro spazi pubblicitari. Questa partnership dimostra che il momento del programmatic è arrivato in Italia e che fa ormai parte dell’equazione di ogni campagna pubblicitaria. La collaborazione nasce dalla crescita costante dell’automazione della pubblicità sul mercato italiano e conferma la rapida adozione di tecnologie che stanno rivoluzionando l’acquisto e la vendita da parte dei media.

In generale, come va il business di Rubicon Project in Italia, anche in rapporto ai riscontri che avete all’estero?

In quanto azienda quotata non possiamo fornire dati e comparazioni con gli altri mercati, ma posso confermare che i nostri risultati in Italia sono molto positivi come dimostra la decisione dell’azienda di aprire un ufficio qui ed espandere il team. Continueremo a investire in questo mercato per mantenere la posizione di leader che abbiamo ottenuto grazie ai nostri prodotti all’avanguardia e alla strategia commerciale che ci hanno premiati finora.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette