Main partner:

Programmatic: per il 90% degli operatori avrà un ruolo “vitale” nel futuro del digital adv

I dati di uno studio europeo di Appnexus dimostrano la crescente percezione del ruolo del programmatic nell’ecosistema adv. Oltre la metà dei publisher offre inventory attraverso piattaforme automatizzate

Andrea Di Domenico
11 dicembre 2015
programmatic-editori

Cresce la percezione dell’importanza del programmatic advertising. Oltre il 90% degli operatori dell’ecosistema pubblicitario digitale ritiene infatti che la compravendita automatizzata di spazi pubblicitari giocherà un ruolo “vitale” nel futuro della comunicazione online, secondo una nuova ricerca europea commissionata da Appnexus.

Secondo il report, inoltre, il 71% dei rispondenti indica la padronanza del programmatic tra le più importanti skill che le agenzie dovranno sviluppare nei prossimi 5 anni.

Oltre due terzi (il 70%) delle 542 organizzazioni europee interpellate dalla ricerca (lo studio ha coperto tutto l’ecosistema pubblicitario, dalle aziende ai publisher, passando da agenzie, centri media e ad-tech company), stanno utilizzando il programmatic, in crescita rispetto al 57% del 2014. Tra le centrali media, la percentuale si impenna al 92%.

La conoscenza del funzionamento del programmatic resta una criticità: oltre un terzo dei rispondenti (34%) ammette infatti di sapere poco o nulla a riguardo, dato che sale a livelli particolarmente elevati tra le aziende investitrici (53%) e le agenzie tradizionali (42%).

Sul fronte degli editori, più della metà tra quelli sondati oggi offre inventory in programmatic, e il 92% ha fiducia nel fatto che una crescente enfasi sulle metriche di Viewability possa portare un beneficio al loro business.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette